KATIA ZALAMBANI

                "LA VOGLIA DI ESSECI"

                                    Mostra di opere in ceramica promossa dal centro L.R. dal 17 al 26 novembre 2006

g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g

ALLESTIMENTO DELLE OPERE

La mostra ripercorre, attraverso l'esposizione di un centinaio di opere, la ricerca espressiva della nota ceramista Katia Zalambani

qui a lato due opere rimaste incompiute per la scomparsa dell'artista novarese.

in queste immagini, l'allestimento di lavori visibili nell'ingresso della sala ed alcuni particolari delle bellissime ceramiche esposte

altri scorci dell'allestimento, momenti della giornata inaugurale e, di seguito, particolari di altre opere

la sorprendente capacità di confrontarsi con temi e tecniche differenti appare evidente nelle opere qui riprodotte...

... oggetti di uso comune, vasellame ma anche sculture e oggetti realizzati attraverso rivisitazioni personalissime di movimenti e stili del nostro recente passato o lontane culture etniche

      

        

qui  lato: due piccole sculture di gusto liberty, sotto a destra forme e decori ripresi dalla tradizione precolombiana e a sinistra (in primo piano) altre interpretazioni di oggetti della cultura incaica

 

 qui a lato: ceramiche realizzate con tecnica raku e bellissime opere in craquelèe per sottolineare ancora una volta la straordinaria versatilità dell'artista

    

un altro scorcio dell'allestimento con vari esempi di ceramiche raku e alcune terracotte  della serie "salamandra"; sotto: ingrandimenti delle stesse opere

qui a lato: l'ampia area dedicata alle opere di ispirazione africana e, sotto particolari di alcune opere di questa sezione

 

  

ancora uno scorcio della sezione "africana" e, sotto (a destra) l'opera selezionata in occasione della prima edizione del Premio "Città Di Novara"

          

qui a lato e sotto, ancora opere di sapore "etnico" ed altre di elegante ricerca formale

altri scorci dell'allestimento e, sotto, ancora un'immagine delle  opere di derivazione incaica

nelle foto a lato e sotto, ritorno alla ceramica classica, alla raffinatissima ricerca scultorea e agli eleganti decori grafici della linea "bianco nero" e dell'intramontabile stile "faentino"

a destra e sotto, l'area allestita per la proiezione di un video-clip dell'artista novarese...

... e l'ultima immagine dedicata ad alcuni visitatori della mostra.

g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g  g

Per tornare alla pagina: ARCHIVIOFOTOTECA

CLICCA QUI

per tornare alla pagina: PITTORI

CLICCA QUI

per tornare alla pagine: ARTIGIANI

CLICCA QUI

Per riprendere la consultazione di altre pagine clicca nel SOMMARIO in alto